Maldola Rigacci
EXCALIBUR - l’ultimo incantesimo

Vedi
Titolo EXCALIBUR - l’ultimo incantesimo
Autore Maldola Rigacci
Genere Poesia      
Dedicato a
a tutti coloro che hanno ancora illusioni e sono appassionati del ciclo di Artù
Pubblicata il 29/10/2003
Visite 4759
Punteggio Lettori 120
Le canne del lago
si piegano al sogno.
L’acqua tesse
trame d’onde opache.
Fuggito il vento
verso terre lontane,
non muove più
la nostra foresta
di piccoli meli.
Eterna ormai
la loro fioritura sfinita.
Persi nel cielo
i segni del tempo.
Sbiadisce sempre più
la linea dell’orizzonte
che si sfarina su creste
indefinite.
Qui ti portai
fra le mie braccia,
dolce Artù.
La primavera, allora,
modulava sonora
tutta la sua vita.
Le canne del lago
germinavano gialle.
Con la tua spada
fatata
recisi i fiori.
Con le mie forti mani
composi per te
un letto d’eterna dolcezza.
Quando arrivò
l’alito delle prime stelle
e sospirò l’erba
inebriata dalla luna.
Allora, dolce Artù
con l’ultimo incantesimo
volsi
la tua spada fatata
in gocce di notturna rugiada.
Con l’ultimo incantesimo
creai lontananze,
interruppi i giorni.
Perché
ti dimenticassero,
e nessun uomo
più morisse spezzato da un’illusione fatata.
Commenti dei Lettori
Commento della redazione

bellissima. questi temi poi mi piacciono tantissimo
presente un armonia che fa da filo conduttrice e le immagini sono semplici e molto riuscite
molto bella
Voto Attribuito: 5
betty (29/10/2003)

l’illusione è un po sognare, e sognare è giusto. Belle immagini.
Voto Attribuito: 5
Andrea Berti (29/10/2003)

Affascinata da questo tocco fiabesco, "...l’Illusione squaldrina dei miei sogni..." l’ho scritto da qualche parte. Brava, un saluto Ivana
Voto Attribuito: 5
Limpida_creatura (29/10/2003)

Forse anche l’illusione è...scomparsa. Un caro saluto ugo. P.S. Su re Artù sto studiando una mia scoperta.
Voto Attribuito: 5
barone bella (29/10/2003)

Fantasiosa, molto bella. A rileggerti
bye
Voto Attribuito: 5
Alberto Pestelli (29/10/2003)

Atmosfera incantata e suggestiva, mi e’ piaciuta molto.
Ciao
Voto Attribuito: 5
peppe (30/10/2003)

Affascinante,molto bella
CIAO!! !
Voto Attribuito: 5
EdO. (01/11/2003)

Sono tra coloro che apprezzano le storie del Santo Graal e dei Cavalieri della Tavola Rotonda anche se non sono un cultore del genere Fantasy (le due cose vanno spesso di pari passo). Questi versi però si apprezzano benissimo anche senza conoscere o amare le vicende Artù.

PS A proposito del tuo commento alla mia DA DEFINIRE: apprezzo anche i commenti postumi ma preferisco riceverne da vivo! (scherzo: il brano ora che è scritto e l’esperimento concluso può essere commentato normalmente)
Voto Attribuito: 5
Carlo Menzinger (06/11/2003)

Artù, il graal, l’epopea della tavola rotonda...il tutto trasfigurato in modo personalissimo e affascinante..naturalmente ti invidio...ciao
Voto Attribuito: 5
antonio salieri (18/11/2003)

fascinosa l’epopea, le atmosfere, nel complesso mi sembra un’opera notevole da rileggere con più attenzione...
Voto Attribuito: 5
pesce balestra (02/12/2003)

Come ho fatto a perdermi Excalibur? Grazie per la dedica! :-) Bellissima, sono terribilmente innamorato di questi temi, ne troverai eco in Avalon e Il Canto di Caladvwlch (Excalibur)se avrai voglia di leggerle... tu, o Dama del Lago stai aspettando... me! :-)
Voto Attribuito: 5
Axe(L) (12/12/2003)

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi