Alessandra Palombo
Osservatorio sociale : 12 novembre 2003

Vedi
Titolo Osservatorio sociale : 12 novembre 2003
Autore Alessandra Palombo
Genere Poesia - Sociale      
Pubblicata il 14/11/2003
Visite 4620
Punteggio Lettori 106

Sussulta la pancia terrestre
di fronte alle vite squarciate
in terra straniata.

Vedove stranite si stringono
ai figli, fogliame ingiallito
in prematuro autunno.
Commenti dei Lettori
Commento della redazione

Gli angeli cattivi hanno visitato la terra ancora un’altra volta.Ci sono momenti infelici nella vita, perfino le api zitiscono in questo prematuro autunno.
Voto Attribuito: 5
santos morena (14/11/2003)

Un accorato sussurro di costernata partecipazione, come mamma e come poetessa. Versi incisivi.
Voto Attribuito: 5
Controvento (14/11/2003)

potrei dire un po’ retorica, ma credo non si possa non esserlo.
Voto Attribuito: 4
annamaria (14/11/2003)

... di tutti i tentativi, oltremodo degni di nota, di riportare questo dramma in poesia, sento di poter dire che questo, a mio avviso sia il migliore...
le parole potevano essere troppe o troppo poche, o banali, eccessivamente provate, filtrate...le tue, da una parte osservano e descrivono, dall’altra piangono...giuste lacrime...meriteresti commento migliore...ma mi hai emozionato così....
Voto Attribuito: 5
abraxas (14/11/2003)

autunno "in prematuro autunno"di un inverno tragico per il genere umano....apprezzata.

Voto Attribuito: 5
ergo62 (14/11/2003)

Bellissima e purtroppo vera
CIAO!! !
Voto Attribuito: 5
EdO. (14/11/2003)

breve e cruda....
Voto Attribuito: 5
navant2002 (14/11/2003)

la prima parte è notevole █
l u n u (14/11/2003)

Gino Strada dice che la strage di Nassiriya è una sconfitta per tutti. Dice che sempre la guerra è una sconfitta per tutti. «Anche per noi pacifisti che non l’abbiamo voluta. È una sconfitta perché non siamo riusciti a impedirla. Quando uno, dieci, venti ragazzi che si sono svegliati la mattina, la sera non vanno a dormire perché sono morti, non c’è più spazio per le polemiche politiche ma solo per il pianto. E per la riflessione. Spero ­ dice Strada - che si inizi a riflettere. Su questo: la guerra è così, è sempre così. L’unica verità della guerra è la morte. L’unica sua conseguenza è la sconfitta».
Sono stata in silenzio senza commentare fino ad oggi, poi ho deciso di trascrivere questa dichiarazione di Gino Strada nel commento di ogni poesia che mi colpiva.
nel tuo caso voglio dire anche che è una delle migliori e ben scritte che io abbia letto su questo argomento.
Ciao!
Chiara
Voto Attribuito: 5
Chiara Passarella (14/11/2003)

Più che autunno io avrei messo inverno, ma va bene anche così. Hai reso l’idea.
Voto Attribuito: 4
Il cavallo zoppo (15/11/2003)

Potrei dire che questa tua poesia è una gemma che trasuda dolore.
Voto Attribuito: 5
Diamantea Marino (15/11/2003)

Breve e di forte impatto. Faccio mio il commento di Diamantea.
Voto Attribuito: 5
Carmen Pergliamici (15/11/2003)

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi