Maldola Rigacci
Ce ne andremo in un vagone azzurro

Vedi
Titolo Ce ne andremo in un vagone azzurro
Autore Maldola Rigacci
Genere Poesia      
Pubblicata il 15/02/2004
Visite 4518
Scritta il 15/02/2004  
Punteggio Lettori 127
Note Tra i lavori nel sito e i capricci del mio computer, sono stata costretta ad una forzata lontananza...mi siete mancati tutti...ora torno in un vagone azzurro!
Ce ne andremo in un vagone azzurro


Per i tuoi pensieri, per i sorrisi
e la tua canzone nuova

Getterò i miei stracci di sogno puro
fatti col pizzo di speranze invisibili
fatti di un desiderio
che ricama petali d’ombra
fatti dell’arcobaleno di sguardi
del mio viso

Per la tua canzone nuova
mescolerò il mare con il sole
e berrò ad una luna
più mite.
La notte del tuo corpo
sarà l’ancora nella ricerca
cieca delle mani.
Prima di te fu il giorno
come un grido deserto.

Ma ora ce ne andremo
in un vagone azzurro
con dei cuscini gialli.
Staremo bene.
Un nido di baci poserà
dove siederai tu.
E chiuderemo gli occhi
per non vedere dal vetro
fare smorfie le ombre
della sera.

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi