Pier Paolo Sciola
Lager Bier

Vedi
Titolo Lager Bier
Autore Pier Paolo Sciola
Genere Poesia      
Dedicato a
chi la vota è un criminale
Pubblicata il 02/04/2004
Visite 2651
Scritta il 02/04/2004  
Punteggio Lettori 70
Note Difficile spiegarla. Suona ostica anche a me. Il matrimonio come campo. Forse. Insieme alla speranza. Il viaggio. Qualche fiore. E gli obblighi che angustiano. Però non suona male.


A distrarci da noi stessi
dimentichi di carne sulle spalle
bambini in mano da guidare
con le orecchie in treni
di deportazione nei binari
morti dell’attesa i campi arati
dove andare a farci amore
fiori piccoli contigui
in rachitico di steli
gelo il nostro nei colori
desolanze sudaticce da fragrare
lievi in petalo profumi
a prenderci per fiato senza mani
ossia spuntare insieme dalla terra
come dopo neve che vivrà
cuori andati a farsi male
nel difetto di ciascuno


(Fedeltà fasulle a religioni
relegarsi agli altri
monoteismi a oltranza
guerre fonde a sottostare
in fascicoli di legge
quella detta più che altro
a condannare - a questo può
servire Dio quando non
ci serve e lo serviamo -
renitenza o ostinazione
cosa cambia?
se i nazisti siete voi
quando abbiamo troppo Dio
e non c’è ombra

che ti possa riparare... ?)

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi