Maldola Rigacci - ALLA FOCE DELL’ULTIMO FIUME

Vedi
Titolo ALLA FOCE DELL’ULTIMO FIUME
Autore Maldola Rigacci
Genere Poesia      
Visite 2332
ALLA FOCE DELL’ULTIMO FIUME


Tremo…

La prima sera
alle mie spalle

Silenzioso
fiato
pervinca
d’un roseto di gesso
nel cielo
declinante.
Tranquilla la sera
un soffio appena
nemmeno muove
limosi vapori
in corrugate pozze.

Danza amore
nei miei fianchi disabitati
nelle spiagge d’osso
svaporate le ore dei miei melograni,
il sole s’è fatto frettoloso,
ritmano stanchi le stagioni di Saturno
rampicanti insonni.

Ferma amore
la sera nutrita di scavati sentieri
ferita obliqua sul muro fresco

I suoi passi
alle mie spalle

Sulle labbra
non ho raccolto ancora
le gocce avide dei papaveri
che crescono blu in conchiglie
esiliate dalle mareggiate,
ancora non ho visto
il cuore dei delfini dormire
alla foce dell’ultimo fiume.

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi