Alessandra Palombo - Parola e suono al centro

Vedi
Titolo Parola e suono al centro
Autore Alessandra Palombo
Genere Poesia      
Visite 3810



Del rosso novello

In un fiasco dalla forma bombata,
serbato per brindare alla festa,
un foro nel sughero, modifica
vino in aceto imbevibile.
Nella caraffa di vetro soffiato,
la mano versa del rosso novello.



Il Pugno Divino

Pioveva quando parlava il poeta
del Pugno Divino in cerca di un
porto. Sui tetti paesani, sotto al
tetto comune cessava la pioggia.
Il tempo, l’ora di pranzo, perdeva.



Un giorno, un sogno

Un’immagine onirica
scompiglia l’origine
un sogno, un giorno,
arroventa l’amplesso.
Sottovoce le lenzuola
commentano il segreto
notturno e arrossiscono.



Di notte

Insonne, rifletto
sulla sponda del letto.
Un fotogramma rammenta
l’orgasmo ideale.
Per questo motivo rifiuto
il sesso per sesso.



Vento sul volto

Un colpo di vento investe il mio volto
E’ poco rispetto ad un bacio d’amore.
Un lampo sovviene : è pur sempre
un saluto da parte del cosmo.-
E, nel corso, recupero il passo.



In tono sommesso

Smarrito lo smalto
e lo slip preferito
s’è sopito l’amore
e ha perduto diottrie.
In tono sommesso
saluta i passanti.



Monta l’afa

Fila la lana, la memoria,
a sollevare la trama,
a collocare la membrana
nella culla dei refusi .
Monta l’afa a camuffare
il mancamento d’aria.

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi