M. Gisella Catuogno
Come ninfea nel lago

Vedi
Titolo Come ninfea nel lago
Autore M. Gisella Catuogno
Genere Poesia - Amore      
Pubblicata il 14/04/2005
Visite 4369
Scritta il 13/04/2005  
Punteggio Lettori 127
Avrei voluto brocche
d’acqua sorgiva
a rallegrarti la sete
e ombra di betulla
a riposarti i pensieri
per liberarli dai lacci
d’affanno.

Avrei colto viole
a cingermi i fianchi
in suggello d’antica
promessa e nutrito
con lume di lucerna
le mie notti insonni
d’amore,
per poi contare
al mattino
i grani di baci e carezze
da mettere al collo
a ornamento e sostegno
del quotidiano cammino.

Mi sarei persa nel bagno
dei tuoi occhi
come ninfea nel lago
per offrirti profumo
di corolla rosata
che non teme confronti.

Oh, che sogni avrei
sognato navigando
lungo le sponde
dei tuoi fianchi
adagiati sui miei
a trovare nel mare
lo scopo del nostro
cercare!

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi