M. Gisella Catuogno
Passi di porpora e d´anice stellato

Vedi
Titolo Passi di porpora e d´anice stellato
Autore M. Gisella Catuogno
Genere Poesia      
Dedicato a
gli amici
Pubblicata il 23/02/2008
Visite 3848
Scritta il 22/02/2009  
Punteggio Lettori 50


Tenera la sera di febbraio pur nell’aria
tremante di vento levantino:
asciuga la terra, il bucato, le mani;
e anche la mente abbandona l’ordito
e la trama dei pensieri consueti
i nodi, i fili ritorti o damascati
che affannano il telaio
per rincorrere lieve i suoi
passi di porpora e d’anice stellato,
e restare così, sulla soglia di sé,
per non graffiarsi con le note
stonate d’un giorno qualunque
aspettando la notte vagabonda
di stracci, lustrini e ferite d’azzurro
per ricaricare di grani di sabbia
pulita e odorosa di sale
la clessidra impaziente
delle ore a venire.

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi