Alessandra Palombo
Il boom fu la mia culla

Vedi
Titolo Il boom fu la mia culla
Autore Alessandra Palombo
Genere Poesia      
Pubblicata il 06/09/2008
Visite 3483
Punteggio Lettori 50
Quando la testa uscì dal grembo,
c’erano le luci in piazza Grande
e i fili dei tram che scintillavano
e in vista , nei grandi magazzini,
tanta plastica ingombrante.

Il boom fu la mia culla
la chiesa la mia casa
l’asilo le mie suore.

Quadrettini bianchi e rosa
aveva il grembiulino e il paniere
pane e carne rossa. Roseo era
il domani degli adulti,colorate
le matite nell’astuccio.

Con un ago si bucavano i puntini,
impressi sulla carta dalle suore,
per farne uscire figurine d’animali.

Quadretti sacri alle pareti linde,
veli neri spostati con le mani
vergini, bimbi seduti al refettorio:
maccheroni o pasta di fagioli
e giochi prima del rientro.

Il boom fu la mia culla
la chiesa la mia casa
l’asilo le mie suore.

Quando misi i piedi
nel secondo novecento,
ebbi il primo come guida:
il rispetto per i grandi
e la disciplina alla striscia
di partenza d’ogni via.

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi