M. Gisella Catuogno
Per sentirsi poeta

Vedi
Titolo Per sentirsi poeta
Autore M. Gisella Catuogno
Genere Poesia      
Pubblicata il 11/12/2008
Visite 3516
Scritta il 11/12/2008  
Punteggio Lettori 87
Non basta tracimare
di parole da scrivere
e benedire il candore
d’un foglio o di word
in attesa dei segni

[gli stessi, mai uguali]

vergati con dita di luna
intrisi di gocce di perla
scaldati d’arancio tramonto

per sentirsi poeta.

Né vale stupirsi
della filigrana paziente
delle ore del giorno

[trappola tesa
alla resa notturna]

e dei colori dell’anima
e del cielo dicembrini
quando si schiude l’attesa
d’un soffio d’infinito
che non sappiamo
che non ammettiamo
ma che ci fa bambini
vecchi e testardi di speranza.


Chissà, forse ci vuole
d’aver vissuto non tanto
ma tanto intensamente:
d’essersi innamorati
almeno cento volte
d’aver asciugato
almeno mille pianti
d’aver visto nascere e morire
non solo fiori
passeri o farfalle
d’accettare davvero
fino in fondo
la comparsa precaria
e la chiusa del sipario sulla scena.







Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi