SERENA BOCCARDO - RITORNO DAL REGNO

MARTEDI’ 14 DICEMBRE 2010 ALLE RE 17 - BIBLIOTECA CERVETTO IN CASTELLO FOLTZER SALA MOSTRE E CONFERENZE- PRESENTAZIONE DEL LIBRO ILLUSTRATO DI SERENA BOCCARDO “RITORNO DAL REGNO”

 

IV DI COPERTINA: : Drigo non sa chi è. Da sempre ha vissuto prigioniero in un castello col padre, condannato per necromanzia. Ma il vecchio necromante prima di morire gli rivela di non essere suo padre e gli dà un anello, chiave che dovrebbe rivelare al giovane la sua vera origine ed il suo destino. Fortunosamente fuggito dal castello, Drigo cerca di risolvere il mistero dell’anello, ma la cosa non è facile. Nel mondo esterno, grande e dominato da poteri che gli sfuggono, Drigo ha trovato degli anici, come Ciro e Carlo l’erede al trono di Napoli, ma anche degli oscuri nemici che bramano l’anello perchè è quello forgiato da Odino con l’oro del Reno e può dare a chi lo possiede il potere universale. Tra alterne vicende, perdendo e ritrovando l’anello, Drigo percorre tutta l’Europa, giungendo perfino in Scozia, dove si innamora della giovane Alzira. Infelicemente, perché la ragazza è promessa sposa del bellissimo e spocchiosissimo Lord Percy Moran. Intanto la soluzione dei problemi di Drigo sembra essere sempre più lontana, per non dire irraggiungibile. Drigo potrebbe rassegnarsi, dimenticare l’anello ed il suo mistero, ma vuole fare un ultimo tentativo: tornare nel Regno di Napoli. In fondo è nato là e là, forse, potrebbe esserci qualche indizio della sua misteriosa origine. Così Drigo aveva potuto ritornare nel regno, inseguendo l’ultima opportunità di risolvere il mistero dell’anello. Ma il momento non era favorevole perché la fuga di Drigo era stata scoperta e lui stesso era ricercato. Carlo lo Zoppo, re di Napoli e d’altri luoghi, era certo che l’evaso fosse il figlio superstite di re Manfredi, sconfitto e ucciso da suo padre, e ne temeva la vendetta. Invano il figlio del re, il principe Carlo Martello, cercava di convincerlo che il fuggitivo era figlio di un povero negromante, uno da cui non c’era nulla da temere. Siccome il re rimaneva fermo nelle sue convinzioni, Carlo non aveva esitato a sobbarcarsi lunghe e onerose ricerche negli archivi reali. Non voleva che Drigo finisse impiccato, prima di tutto perché era innocente, e poi perché era suo amico.

 

NOTE SULL’AUTORE: Serena Boccardo, nata a Mignanego il 14 settembre 1949, si è trasferita con la famiglia a Genova nel 1956. laureata in lettere moderne nel 1971, è attualmente bibliotecaria presso la civica Biblioteca Berio. Non aspira al titolo di artista. La sua passione per il disegno è innata e la accompagna da sempre. Non ha mai fatto studi specifici ed è per questo ben cosciente di non essere altro che una dilettante. Con uno stile vagamente ispirato ai preraffaelliti, narra storie fantastiche di cavalieri erranti e di fanciulle coraggiose. Da vent’anni inventa, si racconta, scrive e illustra una lunghissima storia che, forse non è ancora finita. Le sue tre mostre (1987 e 1999 presso la galleria Il Crocicchio di Campomorone e 2003 presso il Centro Civico di Sampierdarena) hanno appunto riguardato questa lunga storia.
Nei ritagli di tempo si esercita eseguendo disegni ed acquarelli di paesaggio, topografici e naturalistici.

 

http://www.liberodiscrivere.it/biblio/scheda.asp?OpereID=160119
 

Biblioteca Cervetto in Castello Foltzer - Via Jori, 60 Genova-Rivarolo

per informazioni  tel. 0104695050 - fax 0104694717 -  email: cervetto@comune.genova.it

www.liberodiscrivere.it

 

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi